giovedì 16 febbraio 2017

Le chiacchiere di Iginio Massari



Ebbene si, anch'io ho voluto provare a fare le famose chiacchiere del grande Igidio.
In effetti sono davvero buone anche se, devo dire che, quelle che ho sempre fatto con la ricetta di mia suocera , ma in effetti, vedendo bene, sono molto simili :-).
Vabbè vi scrivo la ricetta, che il effetti ho preso dal sito di "La cuoca dentro"  pari pari come la scrive lei, proprio ve la copio ;-)
In questa ricetta anche a me ha incuriosito l'uso della manitoba in un piatto senza lievitazione, ma la spiegazione che da Igidio, molto convincente, a dire il vero, è questa:

“La manitoba è una farina forte ricca di glutine che ha la capacità di stendersi sottile, sottile senza rompersi. Normalmente si utilizza nei fritti che hanno la necessità di svilupparsi senza lieviti, assorbendo pochissimo olio di frittura”.

Ingredienti
500 g di farina manitoba
60 g di zucchero
60 g di burro morbido
175 g di uova
5 g di sale fino
50 g di marsala
la buccia grattugiata di un limone
i semi di un baccello di vaniglia (ho usato quella in polvere)
olio di arachide per friggere q.b.
zucchero a velo per spolverare q.b.

per fare una comparazione, questa è la ricetta che faccio io

INGREDIENTI
500gr di farina
2 uova intere
2 cucchiaia di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 bustina di vaniglia
vino bianco q.b., io ne ho messo circa un bicchiere (non lo sopporto quando mia suocera mi dice quanto basta)
60 gr di burro

Setacciare la farina. Versarla all’interno della planetaria e unire lo zucchero e il burro. Aggiungere il sale alle uova e sbatterle pochissimo con una frusta per amalgamare il tuorlo all’albume. Unire la scorza grattugiata del limone e il Marsala. Mescolare e impastare tutti gli ingredienti con il gancio. Lasciatelo riposare a temperatura ambiente coperto con la pellicola per circa un’ora.
Stendete l’impasto molto sottilmente, penultima tacca della macchina per tirare la sfoglia e tagliare.
Immergete poche chiacchiere alla volta in abbondante olio di arachidi a 175°.
Rigiratele velocemente e lasciatele sgocciolare su carta assorbente da cucina.
Spolveratele abbondantemente con lo zucchero a velo.
Prima di farvi vedere le chiacchiere, voglio farvi vedere la mia aiutante....in tema con il vestito di carnevale! :-)

che è attenta!!! :-) amoreee :-)


Ed eccoleeee, belle asciutte, leggere e gonfie




mercoledì 15 febbraio 2017

Baccalà al curry al sapore di cocco, con riso Basmati



Chi di voi ha dei bambini??
Io, come molti di voi sanno, ne ho due, 11 e 9 anni. 
Non potrebbero essere più diversi: una timida e introversa, l'altra estroversa e sfacciata, una un pò "imbronciosa" l'altra solare, una generosa, l'altra molto meno :-), una ruffiana, l'altra opposto... il sole e la luna :-).
E anche nel mangiare lo sono: la piccola, una salutista in miniatura, ama tantissimo le verdure, lei, basta che è verde, adora tutto, mangia molta frutta, a colazione mangia latte e cereali integrali, a scuola porta merende sane come pane con olio, frutta etc. e se per le feste preparo patatine o panini con wustel come per questo compleanno lei dice: mamma ma solo schifezze stai preparando?? :-)
Ha avuto pure l'ardire, a me, di dirmi: mamma, forse voglio diventare vegetariana!
.............. nooooo :-)
L'altra, invece a colazione latte e biscotti al cacao, farebbe i bagni nella nutella, cosa che la piccola non può neanche mangiare perchè allergica alle nocciole e quando vede cose verdi è una lotta continua, tant'è che la piccola le dice: mangia tutte queste schifezze che poi ti viene la cellulite! :-) :-) In effetti, lei, invece, ha un fisico da invidiare, solo muscoli e a 9 anni le si vede pure la tartaruga nella pancia :-).
La principessa, ama molto il pollo al curry, ma poco il pesce, se non la spatola arrostita e le cicale.
Allora un giorno, per cercare di farle mangiare il baccalà, ho pensato bene di farlo al curry come facevo con il pollo: eureka!!! Bingo!!
Quando si vide questo piatto d'avanti: mamma, evvai, hai fatto il pollo al carry!!
Io: si, amore, per te!!
Lei lo mangia...: buono mamma....ma....è pollo?? A me sembra pesce?
Io: si è baccalà! sghignazzando un pò :-)
Lei mi guarda con occhio incredulo: buonoo!!
La piccola: mamma, facci pure i broccoli al curry così li mangia pure!!!
:-) :-) :-)
Ora, questo, è diventato un  piatto base della mia famiglia ma anche dei Fish cooking che faccio per la Blu Ocean e la soddisfazione è sempre quella che riesco a far piacere questo piatto anche a chi, tassativamente, mi dice che non mangia baccalà :-). 

INGREDIENTI per 4 persone
2 tranci di baccala (io ho usato quello congelato della Blu ocean, che trovo perfetto perchè già dissalato e pronto all'uso e molto delicato come sapore)
farina 
curry
3-4 bicchieri di latte di cocco Fabbri gli darà un gusto ancora più esotico(se non lo trovate usate il latte normale)
cipolla
1 limone
zenzero fresco
prezzemolo
150 gr riso basmati.

Tagliare  a dadini grossolani il baccalà. 
In un piatto mescolare la farina con il curry  (5 cucchiai di farina e 1 di curry) e infarinare (potete usare farina 00 o farina di riso).
In una padella scaldare l'olio e soffriggere i dadini di baccalà a cui avrete scrollato con uno scolapasta la farina in eccesso. Appena saranno ben dorati scolateli e teneteli da parte. Nella stessa padella far appassire e dorare la cipolla scalogna (per noi è il cipollotto stretto e lungo), non aggiungere sale, aggiungere il baccalà che avevate messo da parte mescolare un po', aggiungere il latte di cocco fino a coprire quasi del tutto il baccalà e altro curry.
Aggiungere lo zenzero fresco grattugiato e la scorza del limone per dare freschezza.

Nel frattempo, in un tegame, fate cuocere il riso basbati.
Appena il latte si sarà assorbito e si sarà creata una bella cremina, finire, con una bella manciata di prezzemolo.
Scolare il riso e metterlo alla base del piatto, sgranandolo bene e adagiare sopra il baccalà al curry.
Un piatto unico davvero gustoso.....davvero soddisfatta di averlo creato io :-) e ancor di più, di farlo apprezzare anche a chi non mangia il baccalà :-).

martedì 7 febbraio 2017

Fish cooking a Napoli!!!

Bentrovati!!
Vi ricordate quando vi ho parlato del mio fish cooking a Palermo??
Ecco, ho il piacere di informarvi che dopo Palermo e dopo Benevento, questo fine settimana sarò a Napoli!!
Sarei veramente felice se qualcuno della zona mi volesse venire a trovare, gli farei gustare alcune delle mie preparazioni!! :-) 
Se venite, fatevi riconoscere!!
Vi aspetto!! :-)



giovedì 2 febbraio 2017

Intreccio di sfoglia con crema di nocciole da forno


Buongiornoo!!!
E finalmente vi posso parlare di questo prodotto fantastico della Fabbri!
Come sapete, ho una bella collaborazione con loro, provo i loro prodotti, li testo, faccio delle ricette per loro e fotografo. Ecco, questa è una delle ricette che ho fatto per loro con questo nuovo prodotto appena uscito: 

Crema NOCCIOLA CACAO DA FORNO 210G

Devo dire che è davvero un prodotto bellissimo, molto buono, importante, non contiene olio di palma e, cosa innovativa, adatto ad essere usato in forno, perchè non si asciuga come la Nutella, per fare un esempio, mìnon si spacca e rimane bella cremosa. 
Vi cosiglio veramente di provarla. La trovate in vasetti di vetro anche carini che potrete riutilizzare anche per farci dei dolcetti...poi vi faccio vedere anche come usarli a questo scopo :-).
Oltre al gusto nocciola cacao, potete trovare anche quella alla ciliegia.
Ho fatto diverse ricette per provare il prodotto, oggi, apro con questa :-)

INGREDIENTI
2 fogli di pasta sfoglia rotonde (se volete realizzarla voi, qui c'è la ricetta)
1 vasetto di crama nocciole Fabbri
1 uovo per spennellare
zucchero a velo facoltativo

Stendete la pasta sfoglia e spalmate sopra la crema in manieta omogenea, lasciando il bordo senza. Spennellare con un pò di acqua il bordo.
Coprite con l'altro rotolo e fissare il bordo che avevate inomidito.
Ora, mettete al centro, un bicchiere capovolto e con un coltello, tagliate le varie strisce. 
Dovrete fare 16 strisce perchè, poi, queste verranno accoppiate due a due per formare 8 spicchi uniti.
Quando avrete tagliato le strisce, girare da un verso una e dall'altro verso, quella accanto e unire, fissandole alla punta con un goccino di acqua.
Una volta girate e accoppiate, spennellare con l'uovo sbattuto.
Infornate a 170° fino a che sarà ben dorato.

Ottimo, la sfoglia croccante e la crema dentro morbida!!! E poi non avrete neanche bisogno di un coltello!! :-)





Ecco il prodotto, davvero ottimo!!
Avrò modo di farvi vedere tutte le altre ricette che ho preparato per loro!!

lunedì 30 gennaio 2017

Crema di carciofi e patate con cozze


Buongiorno e buon lunedì!!
Questo weekend è stato davvero molto intenso, vi ricordate il fish cooking fatto a Palermo, ecco, in questo fine settimana, abbiamo ripetuto a Benevento e quindi sono stati 2 giorni davvero di fuoco, tra ingredienti, piastre ad induzione e assaggi, magari vi metto anche le foto :-).
Oggi, allora, una coccola,   un piatto davvero ottimo, soprattutto caldo per questo periodo di freddo e mooolto gustoso

INGREDIENTI
Patate
carciofi
cipolla scalogna
cozze
prezzemolo
Brodo vegetale (fatto con carote, sedano, cipolla, pomodoro)

Pulire i carciofi come vi ho spiegato qui.
Far rosolare leggermente la cipolla scalogna (cipollotto) e aggiungere le patate tagliate a dadini e i carciofi tagliati a spicchi.
Rosolare bene il tutto per 5-10 minuti e aggiungere il brodo caldo.
Far cuocere.
In un tegame fate cuocere le cozze con un filo di olio e uno spicchietto di aglio schiacciato.
Appena le patate e i carciofi saranno ben cotti, quasi sfalfati, frullare con il mixer ad immersione aggiungendo un pò di brodo se è necessario (se volete dare più gusto alla crema, aggiungere l'acqua rilasciata dalle cozze stesse. Io non l'ho fatto perchè mi piaceva che rimanesse il sapore pulito delle sole verdure in modo che i due sapori di terra e di mare fossero più netti.
Impiattare con le cozze, il pane tostato e degli spicchi di carciofi fritti



davvero ottimo!!


giovedì 26 gennaio 2017

Crema di patate viola con uova di quaglie e petali di pane




Buongiorno!!
Oggi, un gradito ritorno nel mio blog: la patata viola!!
L'adoro, io e le mie bimbe, sopratutto, sicuramente anche per questo bellissimo colore tanto da principessa Sofia :-).
Oggi la propongo in questo modo, una sorta di matrimonio tra un pranzo qual'è la crema di patate e la colazione all'americana con le uova e il becon :-).
Una vera delizia, per gli occhi e per il palato.

INGREDIENTI
Patate viola
brodo vegetale (con carote, cipolla, sedano)
cipolla scalogna
pane ai cereali
uova di guaglie 
bacon

Preparare il brodo vegetale.
In un tegame, mettere l'olio e la cipolla scalogna (noi chiamiamo così il cipollotto stretto e lungo) e far soffriggere leggermente. Pulire le patate e tagliarle a dadini piccoli e far insaporire con l'olio e cipolla.
Una volta insaporiti bene, aggiungere il brodo vegetale, regolatevi voi della quantità, meglio metterlo poco per volta, l'importante è aggiungerlo sempre bollente.
Una volta che le patate saranno ben cotte, frullatele con il mixer ad immersione.
Affettare il pane e schiacciarlo con un mattarello e metterli a tostare.
In un pentolino caldo tostare il becon.
Cuocere le uova tenendone i tuorli morbidi
Ora, assemblare il piatto, mettere la crema sul fondo, i petali di pane con sopra le uova, una grattata di pepe fresco e per finire il bacon.
Buon appetito!! :-)


giovedì 19 gennaio 2017

Paccheri ripieni con carciofi, gratinati, su vellutata di burrata


Ma da voi come va con i prezzi?? Quest'anno, devo dire, che per i vegetariani la vita è dura....meglio comprare il pesce o la carne!! Quando gli altri anni un broccolo costava non più di 1,50 E, quest'anno siamo a 3,5, i broccoletti, idem, finocchi non ne parliamo, ma la cosa più scioccante sono i carciofi...wuauuu, ma stanno diventando ingredienti preziosi, non so, tipo tartufi, cioè 1 carciofo che 1 non ti arriva neanche alla pancia, 1,50!!! Che la mia principessa mi ha detto; mamma ma non li compri i carciofi per farli bolliti?? Cosa?? Bolliti che ce ne mangiamo 4 l'uno, 4x4 sono 16 per 1,50....ma andiamo in un ristorante stellato eccheccavolo!!!!
Vabbè, allora ne ho comprato 4 e ci ho fatto un piatto, almeno completo :-).
Ed eccolo.....ne valeva la pena!!

INGREDIENTI
Carciofi
cipolla 
acciughe 
ricotta
parmigiano

guanciale
burrata

Pulire i carciofi come vi ho spiegato qui.
Soffriggere un pò di cipollotto, aggiungere i carciofi tagliati a listelle sottili e far cucinare a fuoco basso con il coperchio. A cottura quasi ultimata aggiungere un paio di filetti di acciughe giusto per esaltare il sapore.


Bollire i paccheri, scolarli al dente e riempirli con i carciofi mescolati con un pò di ricotta. 
Mettere  sopra una spolverata di parmigiano, legare i paccheri con un fili di erba cipollina e infornare fino a che dori sopra.
Mettere il guanciale su una padelle ben calda e farlo tostare. Una volta tostato tritare.

In una ciotola, mettere la burrata con il suo sughetto e farla sciogliere delicatamente nel forno a microonde.
Mescolarla bene velocemente con una frusta quasi a montarla un pò e metterla nel piatto da portata che avrete preriscaldato nel forno (io lo faccio ma non è obbligatorio ;-)).


Mettere  paccheri ripieni in fila nel piatto, un gamberone che avevate fatto macerare,  a cavallo e finire con uan bella spolverara di guanciale in polvere.



Una vera delizia!!!! 4 carciofi prezioso per un piatto succulento e ricco!!