lunedì 21 maggio 2012

La carne "aggrassata" di casa mia e... la presina della nonna




La presina della nonna!!! Ma voi l'avevate avuta una nonna che faceva queste presine??? bhèè, io l'avevo, era proprio la tipica nonna sicula, vestita tutta di nero, robusta, con i capelli tutti bianchi e "u tuppu" basso, nonna Pippina, la nonna proprio di una volta, la nonna che non usciva, che stava solo in casa perchè non poteva muoversi...io avevo 12 anni e lei era sempre li, a cucire e ricamare, aveva le mani d'oro, la trovavo sempre o con l'ago e filo in mano, o "chi busi"  o con la coroncina di ossa di olive, a dire il rosario.
Un'immagine completamente diversa della nonna di oggi, la nonna sprint, con i jeans e la macchina, la nonna che fuma e che va ai ristoranti o a ballare.... nooo, altri tempi, la mia era proprio "la nonnina", quella che quando uscivi di scuola non vedevi l'ora di andarla a trovarla perchè lei era lì, pronta a farti le treccine o a darti 200 lire per comprarti un gelato ma che nello stesso tempo si "murmuriava" perchè tu gli "scroccavi" sempre i soldini :-).
E quando andavo lì, capitava di mangiare "a caini aggrassata" :-), la preparava zia Pina, lei, perchè la nonna, non poteva stare all'impiedi.....che ricordi....ricordi non malinconici, assolutamnete, ma, ricordi felici!
Vabbèèèè, ma torniamo al nostro aggrassatu :-)
Questo è proprio un classico della cucina, e non credo solo sicula :-).
Ci sono diverse versioni ma l'aggrassatu di casa nostra è questo e questo, più precisamente è l'aggrassatu di Patrizia, noncchè mia sorella, la numero uno della mia famiglia in fatto di cucina....lei è proprio bravissima!!! :-)
Devo esser sincera, questa è la prima volta che facevo questo piatto...non chiedetemi com'è possibile, è strano davvero, non lo so nench'io come mai....forse perchè pensavo che a Tommaso non piacesse, non so, ma ora che so che a tutta la famiglia piace, ora che so che tutti hanno ampiamente gradito, ora lo farò davvero spesso ;-).
Ma andiamo alla ricetta, davvero semplice

INGREDIENTI
carne di manzo adatta allo spezzatino (anche se io ho usato della carne da bollito perchè mi era piaciuta tanto e che mi sono tagliata a pezzi)
cipolla
patate
cuore di dado Knorr o dado fatto in casa

Mettere in un tegame abbastanza largo l'olio e della cipolla abbondante tagliata grossolanamente (io ho usato i cipollotti) e far appassire. Aggiungere la carne tagliata a tocchetti piccoli e far rosolare per benino a fiamma alta, all'inizio e poi abbassarla un pò.
In un altro tegame mettere dell'acqua, portare ad ebbollizione e aggiungere un cuore di dado Knorr.
Quando la carne sarà ben rosolata, aggiungere tanto brodo tanto da coprire la carne, mettere il coperchio e far cucinare a fiamma bassa.
Pulire le patate e tagliarle a cubetti non troppo piccoli.
A cottura quasi ultimata (dopo aver messo l'acqua, circa 45 minuti/1 ora) aggiungere le patate e finire la cottuta alsciando le patate un pò al dente, senza mescolare.



Coprire, spegnere e lasciare riposare per 15 minuti prima di servire.
io, la cottura dopo aver messo le patate la faccio nel coccio perchè mi piace tanto ;-).
ed ecco questo piatto rustico davvero squisito!!








E con questa ricetta regionale, vi rocordo di partecipare al mio contest

Partecipate al mio contest

Con questo piatto partecipo al contest

12 commenti:

  1. Anche mia nonna faceva le presine, cosa mi hai fatto venire in mente!!!
    E con poco successo cercava di insegnare l'uncinetto a noi scellerate nipoti :-)

    Non conoscevo questo piatto, ma ad occhio mi piace eccome!
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) A me è riuscita solo ad insegnarmi il punto catinella .-) che peccato però!!
      Provala!!!
      Grazie un bacio anche a te! ;-)

      Elimina
  2. Che bel piatto ricco e che belle le presine, ancora ora ne ho due fatte cosi...

    Ps. Vado a leggere dinuovo le regole del tuo contest...forse ho qualche ricetta da lasciarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' buonissimo soprattutto in questa primavera così fresca!! :-)
      Vai a ripassare che aspetto le tue ricette :-)

      Elimina
  3. Sembra buonissima Danita, un ottimo piatto!

    RispondiElimina
  4. Che belli questi quadretti di vita siciliana :) Cosa darei per avere presino&co fatte in casa... Ahhh!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Ormai la mia nonna non c'è più :-/ altrimenti te la facevo fare :-)

      Elimina
  5. I piatti di una volta....oggi vanno tutti di fretta e non stanno tanto tempo ai fornelli, non sanno che si perdono!! Complimenti, un " misto tra bollito e spezzatino, proprio come lo preparava la mia mamma.
    A presto con un altra ricettina per il tuo contest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero!!! Ma io mi prendo tutto il tempo per queste cose :-)
      Ti aspetto, allora ;-)

      Elimina
  6. Conosco questa preparazione, è davvero strabuona. Poi quel coccio si vede che il contenuto sprigiona tanto profumo...grazie per la ricetta. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, il coccio aiuta :-)
      Grazie a te!!

      Elimina

Grazie per i vostri commenti!!