mercoledì 23 maggio 2012

Il ragù della mia mamma: aggiornato!!




Vabbè, lo so che ci sono tante ricette di ragù, ma questo è quello della mia mammina, potevo non postarlo???!!!
Lei lo fa molto più buono del mio, ma il procedimento dovrebbe esser questo, ho cercato di seguire le sue dritte

Questo è quello che scrivevo nel post del 2010!!
Aggiornamento al 23/05/2012
Cosa avevo scritto sopra, che avevo seguito le dritte di mamma e che era venuto buono ma non come il suo. Ebbene, non potevo farmene una ragione di questa cosa :-) e allora, venerdì, con la scusa che a casa non avevo acqua e che dovevo andare da lei a mangiare, mi son portata la carne macinata, la mia salsa e mi son fatta il ragù da lei :-) perchè, le persone anziane che cucinano i loro piatti da una vita, lo fanno così per istinto che se domandi loro come lo fanno, non te lo sapranno dire mai con esattezza :-). E quindi, facendo il passo passo con la sua supevisione che, nonostante i suoi dolori è stata rigorosissima :-), finalmente posso dire ad alta voce e con orgoglio: HO FATTO IL RAGU' COME QUELLO DI MAMMA!!!

INGREDIENTI
500gr di tritato (meglio se metà di manzo e metà di maiale )
1 bella carota grande
cipolle
1 bel cucchiaio abbondante di "strattu" (estratto di pomodoro che facciamo in casa in Sicilia, con la passata di pomodoro stesa al sole nelle "maiddi" ) se non l'avete, sostituitelo con il concentrato
circa 120gr di concentrato di pomodoro 
piselli (ingrediente tassativo )
1 uovo
burro
un dito di latte
sale-pepe-olio

In un tegame far soffriggere la cipolla e aggiungere il cucchiaio abbondante di "strattu" e farlo rosolare leggermente. Aggiungere il concentrato e farlo addensare un pò. A questo punto aggiungere l'acqua (circa mezzo litro o anche più) e far cucinare a fuoco basso dall'ebbollizione con il coperchio fino a farlo restringere e aggiungere un pò di latte per alleggerirlo un pò a cottura quasi ultimata. (la foto è quella passata quando ho messo anche la carota in questo contesto ;-))


In un altro tegame mettere la cipolla e la carota tagliata sottile e far soffriggere. Unire il tritato il tritato  e far cucinare a fuoco lento, con il coperchio, avendo l'accortezza di mescolare.
In un pentolino soffriggere un pò di cipolla con olio e burrò e far cucinare i piselli.
A metà cottura aggiungere al ragu l'uovo battuto



A questo punto aggiungere al ragu l'estratto di pomodoro che avevamo cotto, aggiungere il burro, circa 80gr e finire di cucinare. Più cucina e più buono verrà il ragù, il mio di venerdì era 1 kg e avrà cotto circa 45 minuti prima del concentrato e altri 45 minuti dopo ;-).
A cottura ultimata aggiungere il pepe e i piselli, una bella manciata di parmigiano e mescolare bene. Ed eccolo pronto il vostro ragù per esser utilizzato....attenzione...evitate di assaggiarlo perchè rischiereste di dover cambiare menù!! :-)


Cosa ho fatto con questo ragù????
Ma il pasticcio, ovviamente e non solo (l'unica cosa che ho da dirvi sul mio pasticcio è che io dò una sbollentata alle lasagne ) e i famosissimi cannelloni di mamma!!! Aspettatemi per la ricetta!!! :-)

1 commento:

  1. Lo sai che non avevo mai sentito dell'uovo battuto nel ragù? magari sodo nel ripieno!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti!!